Black Panther: A Disneyland un murale omaggia Chadwick Boseman

Chadwick Boseman black panther
Banner Telegram Gametimers 2

Un murale in onore del defunto Chadwick Boseman è stato svelato a Disneyland ad Anaheim, in California. L’opera mostra la star che ha interpretato Black Panther che fa il famoso saluto Wakanda a un giovane paziente con una maschera.

Nella sua vita, l’attore (che ha ispirato il pubblico di tutto il mondo con il suo ruolo nel primo film della Marvel incentrato su un supereroe di colore) ha regolarmente trovato il tempo per visitare i bambini malati negli ospedali, mentre si sottoponeva a delle cure contro il cancro.

Il murale è stato creato da Nikkolas Smith che ha condiviso le fotografie del murales e un video della sua presentazione sul suo profilo Instagram.

In una didascalia, Smith ha scritto: “Questo è speciale. Il mio tributo a King Chad è ora su un muro in mostra a Downtown Disney. Si è appena chiuso il cerchio per me: i miei ultimi due progetti come Disney Imagineer l’estate scorsa erano il Children’s Hospital e l’Avengers Campus“.

Ha anche parlato dell’enorme influenza e dell’eredità del defunto attore: “Per milioni di bambini, T’Challa era una leggenda più grande della vita stessa e non c’era nessuno più degno di interpretare questo ruolo. Sono così grato di essere in grado di onorare la vita di Chadwick Boseman in questo modo“.

Boseman è morto di cancro al colon all’età di 43 anni lo scorso 29 agosto. Gli era stato diagnosticato quattro anni prima, ma ha scelto di non rendere pubblica la notizia.

Il cast di Avengers ha anche esso deciso di rendere omaggio all’attore in questo periodo, ognuno a modo suo. Numerosi fan vorrebbero portare una statua dell’attore nella sua città natale. John Kani era al corrente delle preoccupazioni di Chadwick che sospettava di non essere in grado di girare il sequel di Black Panther.

Fonte: Independent