Horizon Forbidden West: la San Francisco del gioco a confronto con quella reale!

Horizon Forbidden West vs Real Life - San Francisco

Horizon Forbidden West, come ben sappiamo, è ambientato a San Francisco, di conseguenza uno youtuber ha deciso di mettere a confronto la versione del gioco con quella reale, e il risultato è sorprendente. Lo youtube, l’ormai noto ElAnalistaDeBits, è infatti riuscito a cogliere un sacco di dettagli che mostrano come sì, la città sia mutata profondamente, ma al tempo stesso riesca a risultare comunque riconoscibile!

Nel possiamo ammirare come Guerrilla sia riuscita a mutare ma, allo stesso tempo, preservare alcuni dei luoghi più iconici della città. All’inizio del gameplay, infatti, possiamo vedere Aloy addentrarsi dentro quella che sembra essere Pioneer Park. Il posto è mutato profondamente nel corso degli anni, ed è ormai stracolmo di vegetazione.

Nonostante ciò, è possibile comunque riconoscere tra le rovine quelli che sono gli edifici attualmente presenti nella realtà. L’attenzione si sposta poi su alcuni grattacieli presenti nell’area, tra cui spicca il Transamerica Pyramid. I dettagli, però, non sono stati riposti solo nel ricreare queste iconiche attrazioni.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Guerrilla ha tenuto conto anche di come l’innalzamento del livello del mare potesse mutare profondamente la città. Ciò si può notare dai lampioni, i quali emergono dalle profondità marine, e una volta immerse in esse, possiamo riconoscere anche tram o altre zone caratteristiche della città.

Nel gameplay vediamo poi Aloy muoversi all’intento del National Shrine of St. Francis of Assisi, cattedrale perfettamente ricreata nel gioco. Le differenze sono dettate esclusivamente dal trascorrere del tempo, ma anche in questo caso l’edificio è perfettamente riconoscibile.

Lo scenario più curioso, però, è senz’altro l’ultimo, ossia la famosa Lombard Street. Essa, nel trailer, potrebbe infatti essere passata in sordina poiché sembra un semplice ruscello che scorre, quando invece al di sotto di esso si cela quella che una volta era una delle strade più famose del mondo.

Insomma, Horizon Forbidden West mostra una cura per i dettagli del di gioco decisamente encomiabile, e questa è solo la punta di un Iceberg che, ad onor del vero, avevamo già potuto “assaggiare” un anno fa. E sembrerebbe che Sony ci stia prendendo gusto nel riproporre città reali in veste post-apocalittica, com’è possibile notare anche con The Last of Us Part 2. Arrivati a questo punto, noi siamo curiosissimi di scoprire quante altre chicche si celino all’interno del gioco, e voi? Ditecelo nei commenti, come sempre.

Horizon Forbidden West è atteso su PlayStation 4 e PlayStation 5, e sulla console next-gen di Sony vanterà uso del Ray Tracing e della risoluzione 4K, nonché di un framerate raddoppiato. La data di uscita del gioco è fissata al 2021, ma c’è un ma. Sony stessa ha infatti lanciato un getto di doccia fredda ai fan, affermando che non sono del tutto certi di lanciare il gioco per quest’anno. Nel dubbio, comunque, Sony ha ammesso che presto sapremo la data di uscita definitiva, nel bene e nel male.

Il gioco, inoltre, sembra destinato ad arrivare su PlayStation Now in un non precisato momento, com’è possibile notare dai documenti di Sony. Il gioco vanterà anche una libertà decisamente più ampia rispetto al passato, permettendo di arrampicarsi quasi come se fossimo in un Assassin’s Creed.

Come ben sappiamo, però, noi potremo esplorare anche il fondale marino, il quale ha richiesto anni di lavori da parte di Guerrilla Games. Infine, sembrerebbe anche possibile sfruttare cavalcature volanti… che sia possibile cavalcare perfino un potente Avistempesta?

Fonte: ElAnalistaDeBits