God of War Ragnarok classificato in Corea. L’annuncio della data di uscita potrebbe essere imminente

God of War Ragnarok Thor Santa Monica Studio Fan Made Animation Kyler Spears PlayStation 4 PlayStation 5

God of War Ragnarok è stato classificato in Corea nelle ultime ore. A riportare il tutto è stato l’utente Nibellion sul proprio profilo Twitter, mostrando anche uno screen dove è possibile trovare la classificazione del gioco. Proprio per tale motivo, sembra dunque che l’annuncio di una data di uscita del gioco sia imminente, e potrebbe essere anche una data piuttosto vicina.

Solitamente, quando un gioco viene classificato in Corea – o comunque in uno degli altri enti – è perché da lì a poco verrà pubblicato o comunque verrà comunicata la data di pubblicazione. Una cosa simile accadde già in passato con Demon’s Souls e Horizon Forbidden West.

Nell’agosto del 2020, infatti, Demon’s Souls Remake era stato classificato in Corea e Giappone, e ciò aveva portato a pensare che il titolo sarebbe uscito al lancio di PlayStation 5, cosa che di fatto poi avvenne. Lo stesso successe con Horizon Forbidden West, classificato in Corea circa 3 mesi prima del lancio, o ancora con Mass Effect Legendary Edition.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

È lecito dunque aspettarsi la stessa cosa con God of War Ragnarok. Sony Interactive Entertainment ha ribadito più volte che il gioco uscirà nel 2022, e questa potrebbe essere solo l’ennesima conferma di come il colosso giapponese voglia rispettare la data promessa. Ci riuscirà? Vedremo.

God of War Ragnarok è atteso esclusivamente su PlayStation 4 e PlayStation 5 e vanterà un notevole livello di accessibilità. Il gioco, salvo rinvii, uscirà nel corso del 2022 e sarà, a detta di Santa Monica, l’ultimo capitolo ambientato nella mitologia Norrena.

Inoltre, in God of War Ragnarok potremo esplorare tutti i 9 Regni Norreni non punterà a rivoluzionare la formula vincente del primo capitolo ma, semplicemente, migliorarla.

Questa direzione si applicherà anche sulla regia, la quale tornerà a usare un lunghissimo piano sequenza che durerà dall’intro fino ai titoli di coda. Detto questo, il gioco ha visto pesanti critiche relative al design di Angrboda e di Thor. 

Per quanto riguarda Angrboda, i giocatori si sono lamentati del colore della pelleOvviamente non è mancata la risposta di Santa Monica. Thor invece è stato criticato per l’essere troppo “grasso“. 

A tal proposito è intervenuto McCormak, ex Strongman campione di Powerlifting, il quale ha spiegato come Thor sarebbe un essere umano fisicamente fortissimo. Inoltre, per rimanere in tema Dio del Tuono, vi rimandiamo a questo spettacolare corto animato realizzato da un animatore fan del gioco. Il risultato… beh, parla da sé.

Fonte: Twitter