PlayStation 5: ecco come in Giappone hanno sconfitto la piaga dei bagarini!

PlayStation 5

Tutti vogliono una PlayStation 5, ma al momento sono letteralmente introvabili a ogni latitudine e longitudine della Terra. E con buonissime ragioni che vi abbiamo spiegato nella nostra recensione.

Molte di queste console purtroppo, soprattutto in Europa e negli USA, sono finite nelle mani dei bagarini che le rivendono a prezzi enormemente gonfiati! Ma c’è un posto dove questo fenomeno è stato arginato da molto tempo, si tratta del Giappone. Andiamo quindi come hanno fatto a risolvere la questione.

Banner Telegram Gametimers 2

Partiamo dal principio. La presentazione di PlayStation 5 è stata qualcosa di roboante, il primo showcase dove è stata mostrata per la prima volta la console è stato visto oltre 15,5 milioni di volte solo in lingua inglese! L’evento inizialmente previsto per il 4 giugno, venne rinviato nel rispetto di quanto accaduto negli USA con la morte di George Floyd.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Fin dall’apertura dei pre-order a settembre le console sono andate letteralmente a ruba, con le prenotazioni andate sold-out in pochissimo tempo! Solo in Italia ha consentito a tantissimi di prenotare la console già a fine 2019 con una superpromozione per passare da PS4 a PS5.

Ma come abbiamo potuto vedere in queste settimane una gran quantità di console è finita in mano ai bagarini che le rivendono a prezzi assurdamente alti. Si è arrivati fino a 14.000$ su ebay! E ovviamente non sono mancate numerose truffe, con qualcuno che nella confezione ha trovato solamente dei mattoni!

Proprio nei giorni scorsi i bagarini sono riusciti ad accaparrarsi oltre 2.000 PlayStation 5 messe in vendita dalla catena inglese dopo l’ultimo restock. Cosa che ha costretto la catena a sospendere tutti gli acquisti effettuati e verificarli singolarmente.

In Giappone però da molti anni il problema è stato risolto, soprattutto il sistema adottato impedisce il proliferare di bot e account fake per far man bassa di console da rivendere a prezzo maggiorato. Questo sistema non è utilizzato unicamente per console o collector’s edition, ma per tutto ciò che è a tiratura limitata anche delle sneakers ad esempio.

Ovviamente il problema non è risolto al 100%. Alcuni casi sporadici ci sono ancora, ma ciò significa rinunciare al prodotto per uso personale.

Il sistema è molto semplice, si tratta di una combinazione di “Tessere Fedeltà” e “Lottery. Viene adottato in particolare dalle grandi catene di negozi come Yodobashi Camera, Bic Camera o Mandarake. Ma spesso anche i piccoli rivenditori ricorrono alle lottery per i propri clienti.

Il sistema delle tessere è identico a quello comunemente utilizzato anche in Italia da supermercati, o GameStop. In genere chi ha la tessera fedeltà ha la priorità per la prenotazione o l’acquisto. Le “Lottery” sono sostanzialmente delle estrazioni a sorte. Ogni cliente ha diritto a uno o più biglietti, e solamente chi viene estratto ‘vince‘ il diritto a fare il pre-order o l’acquisto.

In genere i vari store possono anche decidere se imporre delle soglie per poter accedere alla prenotazione o alla lottery. In modo tale i bot con account multipli sono totalmente tagliati fuori e si offre un vantaggio ai clienti più fedeli e che fanno acquisti di frequente, e che per questo motivo sono meno inclini a rivendere a prezzo maggiorato il proprio acquisto.

Poi come abbiamo detto ci sono sempre delle eccezioni anche in questi casi, con rari casi in cui l’acquirente è disinteressato ma ha l’opportunità di partecipare. Ma è davvero difficile vedere grandi quantità di console rivendute online dai bagarini.

In particolare nel caso di PlayStation 5, Sony ha chiesto come in Europa di evitare la vendita diretta negli store come misura anti-Covid. Quindi l’iscrizione alle lottery per i clienti giapponesi si sono svolte tutte online. Diverso invece fu il caso per il lancio di Nintendo Switch. Qualcuno di voi ricorderà le code chilometriche che si erano formate fuori dai punti vendita, che potevano durare ore e intralciavano anche il traffico. Solo per riuscire ad ottenere un biglietto della lottery.

Un sistema che speriamo possa essere preso ad esempio anche dai nostri rivenditori. In modo da eliminare o quantomeno arginare anche qui la piaga dei bagarini.

Noi continueremo a tenervi costantemente aggiornati sulla disponibilità di PlayStation 5, e i loro accessori. Per farlo potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, o ancora meglio iscrivervi al nostro canale Telegram dedicato alle offerte dove segnaliamo le migliori promozioni.

Abbiamo anche creato una guida dedicata all’acquisto sempre aggiornata, con tutte le informazioni e i link per acquistare PlayStation 5.

Continuate a seguirci! 😉